Riconoscere le frodi informatiche e proteggersi da phishing e furto d'identità - Studio Nassisi Udine, cell. 347.4795351

Vai ai contenuti

Menu principale:

Riconoscere le frodi informatiche e proteggersi da phishing e furto d'identità

Sicurezza
La sempre più capillare diffusione di Internet consente oggi alle persone di avere accesso all'informazione da qualsiasi angolo del pianeta ed è sempre più diffusa la sensazione che tutto sia affidato, ormai, alla tecnologia ed ai computer. Senza dubbio Internet ha contribuito a modificare l’intera economia mondiale ma, mai come in questa occasione, è proprio il caso di dire che… "non è tutto oro quello che luccica"!

Se da un lato, infatti, Internet è diventata oggi la prima fonte di informazione disponibile per la maggior parte della popolazione mondiale, esiste anche un rovescio della medaglia. La grande Rete, infatti, nasconde dei rischi, spesso ignorati o sottovalutati dagli utenti e legati, soprattutto, alla possibilità di cadere vittima di una frode informatica. Com’è facilmente immaginabile, tale rischio è tanto più elevato quanto minore è la conoscenza che si ha del computer, di Internet e delle nuove tecnologie in generale.

È quindi essenziale per chiunque, soprattutto per coloro che hanno poca familiarità con la Rete, conoscere quanto meno i principali rischi a cui ci esponiamo ogni qual volta navighiamo in Internet con il nostro computer o il nostro dispositivo mobile. Ancor più importante, poi, è conoscere le strategie di base per difendersi efficacemente da questi pericoli.

Se ritieni di non avere una conoscenza adeguata del problema e vuoi approfondire l’argomento, puoi rivolgerti alla mia azienda Studio Nassisi® - Servizi informatici - in via Monte Grappa 49 a Udine e chiedere una consulenza specialistica sull’argomento. Mi occupo da molti anni di sicurezza informatica e prevenzione frodi online e sono certo di poterti fornire importanti indicazioni su come riconoscere un tentativo di frode informatica e quali sono i comportamenti corretti da tenere in queste circostanze.

Protezione dati personali e prevenzione frodi online

Ma cosa sono le frodi informatiche e chi c’è dietro?
La frode informatica è sostanzialmente una truffa perpetrata da criminali informatici attraverso l’intrusione o l’alterazione di un sistema informatico. Esistono tantissime tipologie di frodi informatiche, ma tutte si basano su un unico elemento di base: il raggiro, ossia l’inganno ai danni dell’ignara vittima.

Le frodi informatiche sono poste in essere dai cosiddetti “pirati informatici” o hacker. Si tratta di veri e propri specialisti di sistemi informatici, con una grande conoscenza in materia e che studiano costantemente i nuovi sistemi di sicurezza e, soprattutto, le tecniche per violarli. Solitamente, le loro azioni sono mosse da interessi di natura squisitamente economica ed il loro operato è finalizzato al conseguimento di un profitto personale.

Esistono sostanzialmente due macrocategorie di truffe online:
il phishing ed il furto d'identità
 
Il phishing è un tipo di frode ideato con lo scopo di sottrarre alla vittima informazioni sensibili e riservate come numeri di carta di credito, password, credenziali di accesso ad account personali e dati bancari. L’attacco può essere portato a termine con varie modalità: email, siti web specificatamente progettati, banner pubblicitari e, ultimamente, anche attraverso messaggi ingannevoli ricevuti su applicazioni ormai molto diffuse, come WhatsApp, Facebook e Messenger.

Normalmente, il messaggio fasullo si presenta come una notifica ufficiale, proveniente da una fonte autorevole, una banca, un Ente, un’Istituzione o un fornitore di servizi. Con alcuni espedienti, talvolta anche molto sofisticati, l’hacker cerca di convincerci ad eseguire una determinata azione come, ad esempio, cliccare su un link o seguire una certa procedura per risolvere un presunto problema (blocco del proprio conto corrente o carta di credito, ripristino di un account, ecc). Se si cade nella trappola, le informazioni fornite vengono istantaneamente inviate all’autore della truffa che da quel momento le utilizzerà a proprio vantaggio.

Come riconoscere e prevenire il phishing ed il furto di dati sensibili

Probabilmente starai pensando:
ma chi vuoi che caschi in questi trabocchetti?

Ti garantisco che gli espedienti utilizzati dai criminali informatici sono sempre più subdoli e sofisticati e, soprattutto, fanno un uso massiccio delle più evolute tecniche di ingegneria sociale. Senza entrare troppo in dettagli tecnici, posso dirti che l’ingegneria sociale è una vera e propria forma di manipolazione psicologica, che può indurre una persona a fare cose che, in condizioni normali, non farebbe, come ad esempio rivelare spontaneamente codici personali ed informazioni riservate. Perfino la persona più attenta e preparata può, quindi, cadere in trappola!

Il furto di identità è una forma di frode attraverso la quale un soggetto riesce a fingere di essere qualcun altro, assumendo di fatto l'identità di quella persona. Solitamente il fine ultimo del criminale è quello di spendere il nome altrui al fine di ottenere un profitto o, cosa ben più pericolosa, compiere azioni a nome della vittima. Non credo serva sottolineare quanto pericolosa possa essere questa tipologia di frode e quanto potenzialmente gravi possano essere le conseguenze per la vittima, sia a livello emotivo che finanziario. Questo tipo di frode è in assoluto la più temibile e, purtroppo, anche la più diffusa. Rispetto al phishing, infatti, può colpire chiunque, anche coloro che non hanno mai utilizzato, nella loro vita, un computer connesso in rete.

Pensi che sia impossibile? Purtroppo ti sbagli!
Fai una veloce ricerca in Rete e ti renderai conto della reale portata del problema!

D'altra parte, chi si occupa seriamente di sicurezza informatica sa perfettamente che un utente può diventare vittima inconsapevole di una truffa di questo tipo per il solo fatto che i propri dati personali non sono stati adeguatamente protetti dal gestore, azienda o Ente che li custodiva. Una persona può cadere vittima di un furto d'identità perché, ad esempio, un malintenzionato è riuscito a violare il database dove una società, un fornitore o anche un’Istituzione conserva informazioni personali riguardanti i loro clienti o utenti. Questo significa, in altre parole, che le possibilità di incappare in una frode di questo tipo non dipendono solo dalla nostra condotta o imprudenza. Per questo motivo, purtroppo, siamo tutti potenzialmente esposti al problema.

Se sei interessato ad approfondire questo o qualsiasi altro aspetto legato al mondo della sicurezza informatica e della prevenzione frodi online, contattami per una consulenza personalizzata.

 
Studio Nassisi - Copyright 2010-2020. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu