Perchè il mio computer nuovo è pieno di programmi preinstallati? - News, alert e approfondimenti dal mondo dell'informatica - Studio Nassisi Udine, cell. 347.4795351

Vai ai contenuti

Menu principale:

Perchè il mio computer nuovo è pieno di programmi preinstallati?

Pubblicato da in Approfondimento ·
Tags: crapwaresoftwarepreinstallatosoftwarespazzatura
Hai appena acquistato un nuovo computer e fatto il primo avvio. Fin qui tutto bene, ma... dopo la configurazione iniziale hai notato che il tuo desktop è affollato da tante icone che non conosci e, sfogliando l'elenco dei programmi, ti sei reso conto che hai già decine di software preinstallati. Il bello è che tu non hai ancora installato nulla! E allora... da dove arrivano?

Purtroppo è una situazione diventata molto comune negli ultimi anni. Ormai tutti i produttori di computer hanno preso la (cattiva) abitudine di preinstallare sui loro prodotti non solo il sistema operativo, ma anche una serie - spesso molto lunga - di programmi aggiuntivi, propri o di terzi parti. Il fenomeno è noto come "crapware".

Crapware, programmi spazzatura preinstallati sul tuo pc

Questo termine viene utilizzato per identificare proprio i tanti "programmi spazzatura" che si trovano preinstallati su qualsiasi computer nuovo oggi si voglia acquistare. In particolare, mi riferisco ai tanti programmi dimostrativi presenti sul tuo computer, versioni di prova, giochi, servizi di crittografia e backup dei dati (online, gratuiti, a pagamento...), richieste di registrazione e creazione account che hanno il solo scopo di raccogliere dati personali degli utenti, utility varie (dalla dubbia utilità) e che quasi sicuramente non userai mai.

Il problema però è proprio questo: anche se non vengono utilizzati, questi programmi restano installati e assorbono, inevitabilmente, preziose risorse dal tuo sistema anche perchè, nella maggior parte dei casi, questi software sono impostati per avviarsi in automatico ad ogni accensione del PC. L'effetto più evidente di tutta questa spazzatura si ripercuote, in modo significativo, sulle prestazioni complessive del tuo computer. Non solo la fase di caricamento del sistema operativo, ma anche la velocità di esecuzione di qualsiasi software (anche se non particolarmente impegnativo per il tuo PC) risulta rallentata. Per darti un'idea dell'entità del problema, considera che un notebook abbastanza potente con installato Windows 7 "pulito" richiede, per avviarsi, circa 40 secondi. Lo stesso sistema imbottito di crapware, può impiegare fino al triplo del tempo. Una bella differenza!

Ma perchè un produttore dovrebbe riempire il proprio computer di software spazzatura? Forse non sa che tutti questi programmi deterioraro le prestazioni dei suoi PC? Certo che lo sa!

Le ragioni per cui praticamente tutti i produttori di PC ormai abusano di questa pratica sono di carattere esclusivamente economico. In sostanza, considerando la concorrenza sempre più agguerrita nel mercato dei computer, i vari produttori, per mantenere il prezzo di vendita dei loro PC il più basso possibile (ma senza rinunciare ai margini di guadagno a cui sono abituati), incassano delle sponsorizzazioni dai produttori di questi "software spazzatura".

Per ogni singolo programma preinstallato sul computer messo in  vendita, infatti, i rispettivi produttori software versano, al produttore del PC, dei soldi (a titolo di pubblicità). E' per questo che, soprattutto negli ultimi tempi, tutti i produttori di PC si solo lasciati un pò prendere la mano da questa "tendenza" ed hanno finito con il sovraccaricare i loro computer con decine di programmi di questo tipo. Poco importa, poi, se tanta spazzatura intasa, rallenta il sistema e, a volte, genera perfino incompatibilità con alcuni applicativi. Senza trascurare, infine, la grande delusione e frustrazione che questa situazione spesso genera nell'utente che ha comprato il nuovo PC.

Perfino Microsoft, preoccupata per il danno d’immagine provocato dal “crapware”, ha tentato di correre ai ripari (senza riuscirci, visto che ormai gli interessi in gioco sono altissimi), tentando di arginare il fenomeno. Va detto che le preoccupazioni del colosso di Redmond sono più che fondate in quanto, la quasi totalità degli utenti, non conosce neanche l'esistenza del crapware ed è indotta a pensare che tutti i problemi riscontrati sul proprio PC (di lentezza, in particolare) siano sempre e solo colpa del sistema operativo Windows.

E' possibile risolvere il problema "crapware"?
Certamente si! In questi casi, solitamente, propongo ai miei Clienti tre opzioni:

1. Ottimizzazione di base, indicata su PC per uso "domestico", che prevede:
    1. Rimozione di tutti i programmi inutili del produttore o di terze parti;
    2. Rimozione dei software preinstallati in versione di prova e loro contestuale sostituzione (solo se necessario) con programmi alternativi gratuiti o a pagamento, a seconda delle esigenze;
    3. Rimozione di tutte le toolbar e i componenti aggiuntivi superflui preinstallati nei browser in uso;
    4. Disattivazione dell'avvio automatico delle utility che non è opportuno disinstallare (considera, infatti, che alcune vengono installate così profondamente nel sistema che la loro rimozione può addirittura minare la stabilità di Windows);
    5. Personalizzazione delle impostazioni di base in funzione delle specifiche esigenze dell'utilizzatore del computer.

2. Ottimizzazione avanzata, indispensabile su PC per impieghi professionali o per utenti molto esigenti che vogliono sfruttare al massimo il proprio computer e che prevede:
    1. Completa formattazione del disco rigido e conseguente installazione del sistema operativo "pulito", ossia senza la benchè minima traccia di software aggiuntivo indesiderato;
    2. Installazione di tutti gli aggiornamenti rilasciati da Microsoft fino alla data dell'intervento;
    3. Installazione delle versioni più recenti dei driver rilasciati dal produttore del PC;
    4. Installazione di un software antivirus e dei soli programmi necessari all'utilizzo del tuo computer;
    5. Personalizzazione delle impostazioni di base in funzione delle specifiche esigenze dell'utente.

Mi rendo perfettamente conto che quest'ultima procedura può apparire assurda se eseguita su un computer appena comprato, ma ti consiglio di sperimentare l'effetto finale prima di fare qualsiasi considerazione. Una struttura software del tipo: sistema operativo pulito + i soli driver ufficiali aggiornati del produttore del computer + antivirus + il solo software applicativo necessario al tuo lavoro è quanto di meglio si possa fare per il tuo computer. Le prestazioni che otterrai, notevolmente superiori a quelle "pre-trattamento", saranno il massimo che puoi ragionevolmente pretendere dal tuo PC e la tua esperienza di utilizzo risulterà decisamente più appagante.

3. Assemblaggio personalizzato, valutabile nel caso in cui il Cliente non ha ancora acquistato il computer. E' possibile, in questo caso, eseguire la progettazione e l'assemblaggio da zero di un computer desktop. Questa opzione consente di ottenere il massimo livello di personalizzazione possibile poichè avremo la possibilità di progettare una macchina con una dotazione hardware perfettamente in linea con le nostre esigenze e con in più il vantaggio di poter scegliere autonomamente componenti e sistema operativo da installare.

Infine, per gli utenti più esigenti, che desiderano avere prestazioni decisamente "sopra la media", per le opzioni 2 e 3 è prevista la possibilità di sostituire l'hard disk tradizionale del proprio PC con un SSD di ultima generazione. Si tratta di unità di memoria ultra veloci che non contengono parti meccaniche in movimento (come gli hard disk tradizionali) e hanno una velocità in lettura/scrittura fino a 10 volte superiore rispetto ai normali hard disk.

L'impiego di queste unità di memoria consente di incrementare sensibilmente le prestazioni del proprio computer con una spesa tutto sommato accettabile (da un paio d'anni, infatti, il costo di queste nuove memorie si è ridotto notevolmente). L'incremento di prestazioni è tale da consentirci di ottenere ottime performance anche senza dover fare necessariamente ricorso a processori velocissimi e, quindi, molto costosi. Spesso questo intervento consente anche di dare "nuova vita" a computer fissi o portatili con già qualche anno alle spalle.

Per qualsiasi ulteriore informazione o anche solo per esprimere la tua opinione in merito non esitare a contattarmi.

--------------------------------------------------

Impiego molte ore del mio tempo nella stesura di questi articoli che poi pubblico, gratuitamente e a disposizione di tutti, sul mio sito. Se hai trovato interessante questo scritto condividilo sui tuoi social network preferiti o invia il link di questa pagina ai tuoi amici. Mi darai, in questo modo, la possibilità di far conoscere il mio lavoro anche ad altre persone.

A te non costa nulla e per me è motivo di grande soddisfazione!
Ti ringrazio per l'apprezzamento



Studio Nassisi - Copyright 2010-2020. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu